Il sole inizia a giocare a nascondino, il vento da carezza si trasforma in presenza ingombrante e il caldo settembrino è solo un lontano ricordo.

Come affrontare il primo freddo autunnale? Ecco 3 accessori che ci vengono in soccorso in questa stagione:

1. Sciarpa Paisley Blu in Seta e Lana – Fumagalli 1891

fumagalli-43-01

Seta da un lato e lana dall’altro: questa sciarpa si adatta perfettamente alla mezza stagione e ai sui repentini cambi di temperatura. Il brand è Fumagalli 1891, vera eccellenza del Made in Italy: ogni creazione della Maison è realizzata artigianalmente e seguita con cura e dedizione in ogni fase della sua creazione, dalla tessitura del tessuto stesso al disegno, taglio, cucitura e finitura del prodotto.

Nota: la stampa paisley – anche conosciuta come cachemire – è un vero e proprio evergreen: non è solo l’emblema della moda anni 70 ma una stampa che ciclicamente viene riproposta e torna attualissima.

2. Tazza ToastyMUG – Sabrina Fossi

sabrina-fossi-01_saucer_green_cover

La tazza ToastyMUG è fatta a mano in ceramica ed ha un design inusuale: uno “scomparto” integrato nella forma stessa della tazza che permette di inserire le mani per bere, riscaldandole grazie al calore di ciò che si sta bevendo. Il design è stato proprio pensato in funzione del gesto spontaneo che compiamo quotidianamente nella stagione fredda, quasi senza accorgercene, mentre sorseggiamo un tè o un buon caffè caldo.

Nota: Toasty in inglese significa caldo, comodo.

3. Spike Plaid in Cashmere Ecru – Lanificio B

lanificio-b-8536

Questo plaid è un caldo e raffinato abbraccio in lana superfine, cashmere, seta e alpaca.
Una combinazione di tessuti preziosissimi che rendono il plaid Spike caldo ed estremamente morbido al tatto. Nella scelta della fantasia invece, il classico motivo della resca è declinato, tono su tono, nei caldi colori delle spighe d’orzo mature.
A realizzarlo è Lanificio B, un progetto di Lanificio Bisentino, storica azienda di Prato che dal 1944 opera nel mondo del tessuto e della moda.

Nota: il plaid non è più un capo da confinare in stanza da letto. Sempre più spesso questo accessorio diventa protagonista e viene lasciato in bella mostra.

Comments are closed.